LETTERA DA TANAH RATA

Il fascino della domanda

 

 

(22.07.18 – Tanah Rata, Malaysia)

 

 

Caro te,

 

È vero, il viaggio m’ha indurito le ossa, ma ancora esistono scene che con forza mi s’imprimono in testa.

Prendi adesso ad esempio: il muezzin che prega, il tramonto che avanza, dal cielo lo scroscio peggiore che Tanah Rata abbia visto quest’anno.

E poi una fermata, io che aspetto il bus in ritardo di ore, accanto a me un gatto nero, due capre e un ragazzo malese.

Lui mi fissa, io ricambio, immagino entrambi con le stesse domande – “Cosa sogna? Che spera? Ha qualcuno da cui tornare la sera?”.

Ma non apriamo bocca, ci limitiamo a sorridere e aspettare che smetta.

 

Ché alle volte è meglio così – lasciare che il fascino della domanda si nutra di silenzi e mancate risposte.

 


 

 

Grazie per la lettura! Se ti è piaciuto questo articolo, segui “Lettere da” anche su Facebook

 

 


 

PS. Le capre c’eran davvero! Eccole qua!

UNADJUSTEDNONRAW thumb 4983 1024x768 - Lettera da Tanah Rata

 

 

😛

 

 

Lettera da Malacca
Lettera da Kuala Terengganu