LETTERA DA KUALA TERENGGANU

“La strada meno battuta”

 

 

(26.07.18 – Kuala Terengganu, Malaysia)

 

Caro te,

 

Cercavo un tramonto – non è forse vero che noi uomini ne cerchiam sempre uno? – così ho preso la mappa e mi son spinto in periferia, lontano dal centro.

Da ‘ste parti di gente se ne vede ben poca, men che meno turisti con brache, canotta, occhi chiari e barba sul volto.

E di fatti ho incrociato vecchi perplessi, donne convinte che mi fossi smarrito, e piccole pesti che, dallo stupore, han preso a cantare e strillare e inseguirmi a piedi o in sella alle bici.

Poi, di colpo, mi son ritrovato in un vecchio giardino, a pochi passi da un molo in disuso da tempo. Ho asciugato il sudore, infilato gli occhiali, e mi son messo a guardare quest’oro colare.

 

Scoprendo ancora una volta che sì, la strada meno battuta regala spesso i panorami migliori.

 


 

 

Grazie per la lettura! Se ti è piaciuto questo articolo, segui “Lettere da” anche su Facebook

 

 

Lettera da Tanah Rata
Lettera da un ritorno