Lettera da Ho Chi Minh #28

Ovvero: “Come cambiano i piani”

 

 

(11.03.18 – Ho Chi Minh, Vietnam)

Caro te,

 

Mi sono appena accorto che i piani sono proprio fatti per esser stravolti.

Così t’avevo detto che sarei partito, insomma due giorni e poi via sulla strada, un solitario saluto e i fanali puntati sui palazzi di Hanoi.

Invece ho cambiato programma, gli studenti mi vogliono qui, ma più di tutto sono io ad aver bisogno di stare con loro.

Così mi fermerò un altro mese, ché per una volta non ho bisogno di correre, non voglio scappare – sì, questo è ormai diventato il mio vero Vietnam.

 

 

Lettera da Ho Chi Minh #27
Lettera da Ho Chi Minh #29