LETTERA DA CASA

OVVERO: “UNA PASQUA IN FAMIGLIA”

 

 

(16.04.17 – La Spezia, Italia)

 

Caro te,

 

È Pasqua, e il cielo sopra il golfo non mostra traccia di nuvole.

Sono tornato dalla Spagna per l’occasione e la famiglia è al gran completo – tra chi è rimasto, infatti, non manca nessuno.

Sto parlando con tua bisnonna di formaggi, Pignone, e dei mercati di Barcellona. “Non sono più giovane, ma cerco di tenermi in movimento” mi dice, raccontandomi dei pranzi con la badante.

Siamo in giardino, il sole è caldo, e le cince cantano ritornelli senza spartito. Lei si addormenta, camicia leggera e due fedi alle dita.

 

Famiglia e parole – i veri piaceri della vita.

 

Lettera da Via Augusta 29
Lettera dal gate 32

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.