I 7 MIGLIORI TEMPLI DI ANGKOR

TRA STORIA E CULTURA DELL’IMPERO KHMER

 

 

Siem Reap, Cambogia. Maggio 2018

 

 

Se è vero che la Cambogia sta diventando famosa per isole, party e spiagge paradisiache, l’attrazione principale per viaggiatori e turisti rimane comunque qui, in zona Siem Reap.

Come già spiegato in passato, Siem Reap è una cittadina di circa duecentomila abitanti, situata a nord-ovest del grande lago Tonle Sap. La sua vicinanza strategica alle antiche rovine di Angkor l’hanno resa, negli ultimi anni, tappa imprescindibile per chiunque desideri viaggiare nel paese.

Così, per non esser da meno, ho comprato il biglietto anche io, pronto ad immergermi nella gloriosa storia Khmer.

 

7 migliori templi di Angkor 1 1024x768 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Angkor e l’impero Khmer: brevi cenni storici

Con oltre due milioni di visite annuali, Angkor è, ad oggi, il sito archeologico più famoso dell’intera Cambogia. Centro di vita dell’impero Khmer tra il IX e il XV° secolo, Angkor si estende su un’area di quasi 400 kilometri quadrati, tra foreste, rovine, templi e edifici costruiti durante epoche e regni diversi.

Il sito, dal 1992 parte del patrimonio UNESCO, è stato recentemente nominato sito religioso più grande al mondo. Oltre ad un turismo di massa più o meno organizzato, infatti, è facile imbattersi in monaci buddisti giunti in pellegrinaggio da ogni angolo del mondo.

Dato che i templi son tanti ma il tempo per visitarli spesso troppo poco, quali sono quelli da non perdere?

 

La classifica dei migliori templi di Angkor

Dopo aver esplorato Angkor da alba a tramonto per circa tre giorni, ecco la mia personale classifica dei migliori templi da visitare nella zona.

 

#7 – Baphuon

7MT 1 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Costruito a metà dell’undicesimo secolo, e presto inglobato nel complesso noto col nome di “Angkor Thom”, Baphuon è un templio piramidale originariamente dedicato alla divinità indu Shiva. Dopo la conversione buddista del tardo quindicesimo secolo, uno sleeping buddha – “budda dormiente” – di oltre settanta metri venne realizzato sulla facciata occidentale della struttura. Circondato dal Palazzo Reale e dalla Terrazza degli Elefanti, Baphuon è stato completamente restaurato negli anni novanta grazie a iniziative franco-cambogiane. La dura scalinata per arrivare alla vetta ripaga i più audaci con fantastici scorci sull’area circostante.

 

#6 – Preah Khan

7MT 2 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Eretto nel dodicesimo secolo dal re Jayavarman II in onore del padre, Preah Khan (in Khmer, “spada reale”) è uno tra gli edifici più imponenti dell’intera Angkor. Per anni fu adibito a monastero e centro d’insegnamento, prima di essere abbandonato nel tardo ‘400 e riscoperto soltanto nel 1920. Simile a Ta Prohm ma meno affollata, questa struttura è un suggestivo groviglio di rovine, gopura e imponenti radici. Tra i quattro gate d’ingresso, quello ad ovest è a mio avviso il migliore attraverso cui entrare.

 

#5 – Pre Rup

7MT 3 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Il più antico degli edifici citati finora, Pre Rup è un tempio-montagna eretto nel 960 e composto di mattoni, laterite e arenaria. Forse utilizzato per cremazioni e riti funebri, è una delle strutture più sottovalutate dell’intero circuito. I colori accesi e le statue di elefanti conservate in ottime condizioni la rendono, infatti, una tappa irrinunciabile, specialmente al tramonto.

 

#4 – Ta Prohm

7MT 4 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Mai visto Angelina Jolie in “Tomb Raider”? Ecco, qui è dove è stata girata buona parte del film! Anche per questo motivo, Ta Prohm è indubbiamente tra gli edifici più apprezzati del sito archeologico. Portato a termine agli inizi del tredicesimo secolo, Ta Prohm è uno dei pochissimi templi buddisti che ancora portano incisioni relative ai propri abitanti. Dopo il suo abbandono, torri, cortili e bassirilievi sono stati lentamente avvolti e inghiottiti dalla giungla circostante. Un fantastico connubio di arte e natura che merita di essere visitato all’alba, prima dell’arrivo di frotte di turisti.

 

#3 – Banteay Srei

7MT 5 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Venticinque kilometri a nord di Ta Prohm si trova il magnifico templio di Banteay Srei. Lontano dal caos della città, Banteay Srei fu eretto durante il decimo secolo e adibito a culti induisti. Famoso anche col nome di “Cittadella delle Donne”, il templio si conserva ad oggi in perfetto stato, con stupefacenti raffigurazioni e decorazioni che ricoprono ogni centimetro di parete. Il suo colore roseo, la cura per i dettagli e la sensazione di quiete che si respira lo rendono indubbiamente tra le migliori gemme di Angkor.

 

#2 – Bayon 

7MT 6 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

In cuor mio, Bayon è stata forse la struttura che più ho preferito. Visto all’alba assieme ad appena altri quattro turisti, Bayon è un templio buddista risalente al dodicesimo secolo, costruito nel cuore di Angkor Thom in onore del re Jayavarman VII. Torri e pareti sono rivestite da oltre un kilometro di bassirilievi e 216 volti incisi nella pietra. Un incredibile artificio architettonico/artistico e autentico gioiello dell’impero Khmer.

 

#1 – Angkor Wat

7MT 7 1024x683 - I 7 migliori templi di Angkor

 

Semplicemente, “the heart and soul of Cambodia”! Angkor Wat è la vera icona del genio Khmer e dell’intera regione di Angkor, tanto da essere raffigurata perfino sulla bandiera nazionale. Angkor Wat venne realizzato durante il regno di Suryavarman II (1112-1152), divenendo presto capitale e centro culturale dell’epoca. La “città-tempio” è composta da un fossato, cortili, biblioteche, gallerie e sacrari, con una estensione complessiva di oltre due kilometri quadrati.

 

In altre parole: il monumento religioso più esteso al mondo, testimonianza di uno dei popoli più gloriosi nella storia dell’uomo.

 


 

Segui “Lettere da” anche su Facebook

 

 

Mai pensato a insegnare inglese in Vietnam?
Il "Saigon Kiss" e il traffico in Vietnam